PRODUZIONI | CORPORATE COMMUNICATION | ABOUT  
ABOUT - CHI SIAMO

KAMERA FILM

 

Kamera Film svolge da sempre un attività di produzione cinematografica e documentaristica in collaborazione con Start Cinema, collaborando e co-producendo materiale filmico/ televisivo con le più importanti strutture produttive e distributive italiane.

Presente nei maggiori festival di cinema italiani ed europei, tra cui: Torino Film Festival; Mostra Internazionale del Cinema di Venezia; 55° Mostra del Cinema di Berlino – International Film Competition; e Internazionali come Tokyo Film Festival, Haifa International Film Festival, Buenos Aires Film Festival, Philadelphia Film Festival, dove ha ottenuto riconoscimenti e premi, è da sempre impegnata nella ricerca e nello sviluppo dei “generi narrativi”, collaborando con le figure professionali più significative del cinema indipendente nazionale e internazionale.


Tra i suoi titoli Faber, doc/ritratto su Fabrizio de Andrè; Paz 77 un viaggio con Andrea Pazienza; Gladiatori, reportage sul cinema hard italiano; Arbitri, indagine sul mondo dell’arbitraggio italiano; Carne da Macello, doc inchiesta tratto dal libro Fast Food Nation in collaborazione con la rivista settimanale Internazionale; Provincia Meccanica, lungometraggio di finzione interpretato da Stefano Accorsi e Valentina Cervi, unico film italiano in concorso al 55° Mostra del Cinema di Berlino, tre candidature ai David di Donatello e due ai Nastri D’argento. Da sempre orientata verso la realizzazione di modelli sia dal punto di vista artistico che produttivo, si è sempre confrontata con i nuovi e i vecchi media, dal cinema alla televisione sino alla rete. Impegnata nella ricerca e nello sviluppo di “generi narrativi”, ha prodotto nel 2006 la docufiction in 6 puntate L’Amore che Fugge in onda su Foxlife e presentata al Bellaria Film Festival Anteprimadoc, dove vince la Vela d’Argento. Nel 2007 realizza il film-documentario Il Confine, sulla realtà islamica italiana in collaborazione con Dolmen Mikado, e Io Giuro – Appunti di Donne Soldato, un documentario in due puntate per Doc3 in onda nell’ottobre 2007 su Rai3. Nel 2009 è la volta del documentario Over the Rainbow, presente nelle sale cinematografiche e in programmazione nel giugno 2009 su Doc3, programma di documentari su RAI3, storia che racconta i conflitti di due donne che si amano e che desiderano avere un figlio. Il documentario viene proiettato in Senato il 26 maggio, a seguito di una interpellanza che lo vede al centro del dibattito sulla omogenitorialità. Nel 2010 realizza La Colpa cortometraggio di finzione prodotto e in onda su Rai2. Nel 2011 realizza con lo scrittore Vincenzo Vasile il documentario sul racket Viaggio nel Mondo dell’Estorsione – Cap. I L’Antiracket, distribuito nelle sale cinematografiche della Regione Emilia Romagna per il progetto Doc in tour. Nel 2013 il finanziamento della Film Commission Regione Emilia Romagna al progetto permette la realizzazione del documentario Portuali, mentre nel 2015 su TV2000 va in onda il documentario Strade di Coraggio prodotto in collaborazione con l’Ass. Agesci. E’ del 2016 la co-produzione con Ravenna Teatro Teatro delle Albe per il lungometraggio Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi scritto e diretto di Marco Martinelli e in anteprima internazionale al Biograf Film 2017. Del 2017 anche lo spot Per i Nostri Figli, con la regia di Stefano Mordini, realizzato per la campagna promozionale della Comunità San Patrignano. Nel 2016 la serie web L’Artista è Innocente / Save the Artist, con il contributo della Film Commission Regione Emilia Romagna, in onda su TRC nel mese di maggio e in replica a settembre 2018. Nel 2017 ottiene il Sostegno allo Sviluppo dalla Regione Emilia Romagna Film Commission al lungometraggio Rain Falls per il quale sta preparando la domanda al MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Nel 2018 con il cortometraggio documentario, vincitore del bando MigrArti Cinema, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali con il sostegno della Regione Emilia-Romagna Film Commission,

DEM DIKK AFRICA - Africa andata e ritorno di Maria Martinelli, Moussa Ndiaye, Alessandro Argnani con la regia di Maria Martinelli è stato selezionato al VPB Market Screenings  della 75ma Mostra Internazionale d’arte cinematografica La Biennale di Venezia. Realizzato in collaborazione con Ass. Takku Ligey Ravenna, Kër Théâtre Mandiaye N’Diaye, Ravenna Teatro - Teatro delle Albe, Start Cinema.

MARIA MARTINELLI

Maria Martinelli inizia il suo percorso cinematografico negli anni 90’ realizzando documentari e film premiati nei più importanti Festival internazionali. Autrice di documentari, regista e produttrice con un attenzione particolare alla narrazione del reale e l’amore per il grande cinema d’autore.

Dopo la presentazione nel 1999 alla 56/Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia del cortometraggio intitolato "Lachrimae" inizia il suo percorso più importante e significativo come autrice e documentarista  per la rete  satellitare TELE+.

1999 realizza i “I bambini non lo sanno” documentario ancora oggi programmato nelle scuole italiane, che attraverso uno spaccato su tutto il  territorio nazionale, dai centri sociali di Torino a quelli di Bari, alle storie di vita vissuta di recupero sociale fino alle ricostruzione di alcune storie maledette affronta il difficile tema del bullismo.
2000 sempre in coproduzione con TELE+  realizza il documentario “Gladiatori” reportage sul cinema hard italiano, presentato alla XVIII edizione di Torino Film Festival  e successivamente al Film Festival di  Philadelphia 2001. In seguito, il documentario “Gladiatori – Reportage sul cinema hard italiano”, viene selezionato dal Coordinamento Europeo insieme ad “Appunti su un fatto di cronaca” di Luchino Visconti, per rappresentare il documentario italiano presso i più importanti festival europei, nell’iniziativa europea “DOCS IN EUROPE”. 
2000, a seguire uno speciale sull’attore regista Leonardo Pieraccioni.
2001 con “Amorestremo” dirige il suo primo lungometraggio.
2002 realizza per la casa di produzione OffSide un documentario sulla globalizzazione inerente ai fast food, “Carne da macello” in onda sulla satellitare PLANETE. Documentario realizzato in collaborazione con la redazione della rivista settimanale Internazionale. Documentario che verrà distribuito nell’estate 2009 dalla rivista Internazionale insieme al film “Fast Food Nation” di Richard Linklater.
2002 conduce la regia delle fiction presentate nella trasmissione televisiva “Donne” in onda su RAI2, ideato dalla giornalista Luisella Costamagna. 
2003 realizza due filmati promozionali di presentazione per la candidatura Italiana di Trieste per l’Expò 2008 presentati a Parigi nel novembre 2003.
2004 lavora come aiuto regia nel film “Provincia Meccanica” di Stefano Mordini, lungometraggio  prodotto da Medusa, Minni Ferrara & associati e Kamerafilm.
2005 inizia un nuovo percorso nell’indagine documentaristica e giornalista cercando di affrontare generi diversi e  nuovi linguaggi e realizza la docu-fiction in 6 puntate “L’amore che fugge”. Progetto su un’agenzia matrimoniale che racconta “dell’amore e dei suoi accadimenti".  Realizzato con uno sguardo popolare e un taglio realistico dei sentimenti, il materiale conserva al tempo stesso i sotto testi dei grandi temi dell’amore.  
2006 lavora ad una versione di 90’ della docufiction “L’amore che fugge” , che in selezione al concorso “Bellariafilmfestival Anteprimadoc”, vince la VELA D’ARGENTO. Il seriale “L’amore che fugge” è andato  in onda su FOXlife nel novembre 2006.
2007 realizza “Io Giuro - appunti di donne soldato”, un documentario in due puntate per DOC3 in onda nell’ottobre 2007 su RAI3 e selezionato  per il mercato al _ DOCs for Sale_ International Film Festival of Amsterdam. 
2008, utilizzando tutto il materiale di 130 ore di girato, realizza una nuova versione di “Io Giuro - appunti di donne soldato” della durata di 90’ distribuito nei cinema dell’Emilia Romagna nella rassegna DOC IN TOUR organizzata dalla Regione e dalla Cineteca. 
2008 inizia la collaborazione con il giornalista e documentarista Riccardo Iacona alla trasmissione Presa Diretta e realizza un documentario che va in onda nella puntata di apertura della trasmissione nel febbraio 2009 dal titolo “Migranti”: storia di una badante  che si ricongiunge ai figli in Ucraina dopo due anni di assenza. 
2009 termina il documentario “Over the rainbow“ dopo un anno e mezzo di lavorazione, presente nelle sale cinematografiche e in programmazione su DOC3 trasmissione di documentari su RAI3. Storia che racconta i conflitti, di due donne che si amano e che desiderano avere un figlio. Il documentario viene proiettato in Senato il 26 maggio, a seguito di una interpellanza che lo vede al centro del dibattito sulla omogenitorialità.  
2010 realizza il cortometraggio di finzione commissionato da RAI3  “LA COLPA” proiettato al Festival Noir di Courmayeur
2012 - “Viaggio nel mondo dell’estorsione_ cap.I L’Antiracket“  è stato distribuito nei cinema della Regione Emilia Romagna nel progetto DOC IN TOUR - primavera 2012. Presentato a "Trame - festival dei libri sulle mafie" nel giugno 2012 a Lamezia Terme. Utilizzato come strumento fondamentale negli incontri organizzati nelle scuole dalle Associazioni Antimafia di Napoli e Palermo. Selezionato al 15th Thessaloniki Doc Market - Festival Internazionale di Salonicco.
2013 termina il documentario sui lavoratori del porto di Ravenna, “Portuali” affresco sulla difficile pratica della democrazia. Documentario su democrazia e lavoro.
2014 inizia una solida collaborazione con Agesci e realizza la campagna promozionale all’evento nazionale ROUTE 2014 che si è tenuto a San Rossore nell’agosto 2014, realizzando cortometraggi, spot e la video lettera indirizzata a Papa Francesco.
2015 firma la regia del documentario “Storie di coraggio quotidiano – l’Agesci si racconta – Route nazionale 2014” della durata di 90’ in uscita in dvd nell’estate 2015 e acquistato dalla rete televisiva TV 2000.

Ultime produzioni.
2016 firma come regista e produttore la serie web L’Artista è Innocente / Save the Artist, con il contributo della Film Commission Regione Emilia Romagna, in onda su TRC nel mese di maggio e in replica a settembre 2018. Sempre del 2016 collabora alla realizzazione del lungometraggio Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi con la regia di Marco Martinelli, prodotto da Ravenna Teatro in collaborazione con Start Cinema Produzioni e lo spot Per i Nostri Figli, con la regia di Stefano Mordini, realizzato per la campagna promozionale raccolta fondi della Comunità San Patrignano di Rimini.

2017 ottiene il Sostegno allo Sviluppo dalla Regione Emilia Romagna Film Commission al lungometraggio Gli amanti / Rain Falls per il quale sta preparando la domanda al MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

2018 si aggiudica il bando MigrArti - Cinema” MiBACT e il sostegno della Regione Emilia-Romagna Film Commission e firma come autore, regista e produttore la realizzazione di un cortometraggio documentario sulla migrazione dal titolo Dem Dikk Africa - Africa andata e ritorno di Maria Martinelli, Moussa Ndiaye, Alessandro Argnani. Con il contributo “MigrArti - Cinema” MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con l’Ass. Takku Ligey Ravenna, Kër Théâtre Mandiaye N’Diaye e Ravenna Teatro - Teatro delle Albe.

  • Director's biography and filmography

Maria Martinelli is a cinema director and producer. Many of her works have been screened at some of the most important festivals such as: Oberhausen, Hamburg, Lisbon, Tokyo, Venice, Montpellier, Montbéliard, Turin and Bellaria. Two of her works, "Vento Divino" and “Ammutinamenti da Sbarco", are on the DVD "Corti d'Autore: Film e Video Italiani dal 1980 al 1997" brought out by the publisher Lindau. In 1999 her short film “Lachrymae” was selected at the 56th Venice International Film Festival. Her documentary “Gladiatori”(The Gladiators), about Italian hard porn movies, was shown at the 18th edition of the Turin Film Festival and then at the Philadelphia Film Festival 2001. This documentary was chosen by the European Coordination for the “DOCS IN EUROPE” project, together with “Appunti su un fatto di cronaca” by Luchino Visconti, to represent Italian documentaries at some of the most important European film festivals. She directed her first feature film, “Amorestremo”, in 2001.

In 2002 she directed “Carne da macello”, a documentary on fast food globalization, broadcast on PLANETE TV. It was created in collaboration with the editorial staff of the magazine Internazionale. Subsequently she directed the fiction within the TV program “Donne” by the journalist Luisella Costamagna, broadcast on RAI2.

Between 2005 and 2006 she made the docudrama “Escaping Love”, winner of the Silver Sail at the Bellaria Film Festival and broadcast on FOX-life (Italy), TSI and Ceska Televize. It was screened in Emilia Romagna cities during the festival DOC, put on tour by FICE and the Cineteca of Bologna.

In 2007 her creative documentary “Io giuro – appunti di donne soldato” (I swear – pictures of women soldiers) was broadcast on RAITRE and selected for DOCs for Sale at the International Film Festival of Amsterdam.

In 2008 she began collaborating with the journalist and documentarist Riccardo Iacona on the TV programme Presa Diretta and created a documentary that was broadcast on the first show in February 2009. Entitled “Migranti” (Migrants) it is the story of a carer who rejoins her children in Ukraine after an absence of two years. In the same year and also on DOC3 RAI “Over the rainbow” was broadcast, dealing with same sex parents. In 2013 she completed a documentary on workers in the port of Ravenna: “Portuali” (Dockers) is a portrait of the tough practice of democracy and work, financed by the Emilia Romagna Region Film Commission.

In 2015 she began close collaboration with Agesci (Italian Catholic Guides and Scouts Association) and produced the promotional campaign for the national event ROUTE 2014 held in San Rossore in August 2014, shooting shorts, spots, the video letter addressed to Pope Francis and the documentary “Storie di coraggio quotidiano – l’Agesci si racconta – Route nazionale 2014”, a 90 minute film that was issued on DVD in summer 2015 and acquired by the network TV 2000.
In 2015 she began production of the TV series “Save the Artist” for which she is both director and producer.
In 2016, as executive producer, she handled production of Marco Martinelli’s feature film Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi, financed by the Emilia Romagna Region Film Commission and the Ministry of Cultural Heritage.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy:

© Kamera Filmgrifo.org