PRODUZIONI | CORPORATE COMMUNICATION | ABOUT  
THE PASSENGERS

Una produzione
KAMERA FILM e INSTANT DOCUMENTARY
In collaborazione con Consorzio Sol.Co Ravenna
Con il contributo della Regione Emilia-Romagna Film Commission

THE PASSENGERS

scritto e diretto da
Tommaso Valente e Christian Poli

Serie documentaria 5 x 10’ - Italia 2019 - 2020

 

“Le storie di chi sta cercando un posto da chiamare casa ma,
deviato dalle ferite della vita, è ancora in viaggio”

 

La Serie di 5 corti documentari da 10 minuti dedicati ai partecipanti
del progetto Housing First di Ravenna.

 

La serie di corti documentari è dedicata ai partecipanti del progetto di abitare sociale Housing First di Ravenna gestito dalla cooperativa sociale Sol.Co.. Quest'ultimo è un modello nato in Nord America e oggi diffuso anche in molti paesi europei, che si pone l'obiettivo di percorrere una via diversa per l'accoglienza dei senza dimora, esterna ai meccanismi consueti dei servizi sociali, nei quali spesso la casa è il punto di arrivo e non quello di partenza.

La serie documentaria The Passengers sarà completamente ambientata a Ravenna e provincia, e alla base dei film c'è l'idea di mostrare come i nostri protagonisti vivano nel tessuto sociale del territorio, quindi le storie vedranno raccontata anche la città e i centri limitrofi, che appariranno in stretta relazione con l’avventura umana di rinascita dei nostri protagonisti.

Inoltre, la componente internazionale del progetto e il successo che l’Housing First ha in molti paesi al mondo rappresentano una prima rete importante per le possibilità di diffusione della serie, che è di fatto il primo lavoro documentario di questo genere progettato su questa specifica tematica.

 

Soggetto della serie

La serie, strutturata in 5 corti documentari da 10 minuti ciascuno, è dedicata ai partecipanti del progetto di abitare sociale Housing First di Ravenna. Si tratta di un modello nato in Nord America e oggi diffuso anche in molti paesi europei, che si pone l'obiettivo di percorrere una via diversa per l'accoglienza dei senza dimora, esterna ai meccanismi consueti dei servizi sociali, nei quali spesso la casa è il punto di arrivo e non quello di partenza. Il progetto è esemplare non solo per il servizio sociale che rappresenta, ma anche e soprattutto per il metodo scelto: l'approccio punta alla responsabilizzazione diretta dei partecipanti, coinvolgendoli in un dialogo fiduciario con gli altri attori del territorio. A partire dal fatto stesso di riuscire a ricreare un patto tra inquilini potenzialmente inaffidabili e proprietari delle case, si avanza un importante passo nel superamento del concetto di “carità” e “assistenza” a vantaggio dei concetti di “fiducia”, “incontro”, “condivisione” e “responsabilità”.

Il progetto di abitare sociale si pone l'obiettivo di percorrere una via diversa per l'accoglienza dei senza dimora, esterna ai meccanismi consueti dei servizi sociali, nei quali spesso la casa è il punto di arrivo e non quello di partenza. L'approccio scelto punta alla responsabilizzazione diretta dei partecipanti, che vengono coinvolti in un dialogo fiduciario con le altre personalità coinvolte. A partire dal fatto stesso di riuscire a ricreare un patto tra inquilini potenzialmente inaffidabili e proprietari delle case, si avanza un importante passo nel superamento del concetto di carità, a vantaggio dei concetti di fiducia, condivisione e responsabilità.

 

Selezioni a Festival e Mercati 2019

  • Festival del Cinema di Porretta Terme (BO)
  • Visioni Fantastiche – Festival di Cinema per le Scuole – sezione Showcase Emilia-Romagna – Ravenna
  • Sedicicorto International Film Festival – Forlì
  • Social World Film Festival – Young Film Market – Vico Equense (NA)

 

Crediti
Scritto e diretto da Tommaso Valenti e Christian Poli
Fotografia Beppe Gallo
Scenografia e Costruzioni Studio Croma
Musiche Eugenio Valente

 

Tommaso Valente
Regista e montatore dal 1999, è particolarmente coinvolto dai progetti di non-fiction. Il suo lavoro è focalizzato sul rapporto tra l'uomo e l'ambiente, sia esso urbano o naturale, e le relazioni tra gli uomini. Il suo primo documentario, Casilina Express, è stato selezionato in molti festival internazionali tra cui International Prize for Mediterranean Documentary and Reportage (2005), Mediterrean Enviromental Award (2007) e Festival dei Popoli (2006). Più recentemente, dalla necessità di portare sullo schermo la generazione che più di tutte ha vissuto l'accelerazione dei cambiamenti sociali del nuovo secolo, nasce il progetto crossmediale Chronicles from the 20s. Nel rapporto tra le generazioni si inserisce anche il suo ultimo cortometraggio, Apollo 2000.

Christian Poli
Dal 2006 autore e sceneggiatore cinematografico, televisivo e teatrale. Ha collaborato con Fabio Bonifacci per ricerche, story editing e correzione bozze su vari film, tra i quali Bianca come il latte, rossa come il sangue, Amiche per la pelle, Benvenuto Presidente, C’è chi dice no. Collabora alla sceneggiatura di Lezioni di cioccolato e Occhio a quei due, entrambi prodotti da Cattleya. Si impegna, negli ultimi anni, nella scrittura di numerosi progetti, tra cui Lo spettacolo viaggiante, di Adriano Sforzi, e Opera mundi, di Paolo Angelini, entrambi vincitori del Bando per lo sviluppo della Film Commission Emilia-Romagna. Attualmente è a teatro con lo spettacolo Mi chiamo Andrea, faccio fumetti, con Andrea Santonastaso.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy:

© Kamera Filmgrifo.org